Studio Bonifacio
www.studiobonifacio.com

Circolari

CIRCOLARE INFORMATIVA N. 1/2013

Obbligo di redazione del documento di valutazione dei rischi anche per imprese fino a 10 dipendenti entro 31 maggio 2013 (Art. 28 D.Lgs. 81/2008)

1 – CAMPO DI APPLICAZIONE: ENTRATA IN VIGORE E OGGETTO DELLA NORMA

L’art. 28 D. Lgs. 81/’08 prevede che a decorrere dal 31 MAGGIO 2013 tutte le aziende, anche quelle con un numero dipendenti inferiore a 10, per le quali era prevista la possibilità di redigere una semplice “Autocertificazione della Valutazione del Rischio” a firma del datore di Lavoro, devono aver redatto il DVR – Documento di Valutazione dei Rischi.

2 – SOGGETTI OBBLIGATI

Sono obbligati a tale adempimento tutte le imprese che abbiano almeno n. 1 dipendente, le società (con un socio lavoratore ma anche le SnC senza dipendenti),  indipendentemente dal settore di attività.

3 – ENTRO QUANDO E’ NECESSARIO ADEMPIERE E COSA SI RISCHIA

L’obbligo entrerà in vigore il 31 Maggio 2013. Pertanto è necessario adempiere entro tale data e nel più breve tempo possibile al fine di non incorrere in gravi sanzioni da parte dell’organo di vigilanza.

La mancata predisposizione del DVR prevede per il Datore di Lavoro l’arresto da tre a sei mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.

4 – LA NORMATIVA IN PILLOLE

Dal 31 maggio 2013, i datori di lavoro che occupano sino a 10 lavoratori ed i datori di lavoro che occupano fino a 50 lavoratori con le limitazioni previste dall’art. 29, comma 7 del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, non potranno più utilizzare l’autocertificazione per la valutazione dei rischi sui luoghi di lavoro e dovranno, ai sensi dell’art. 29, comma 5 del D.Lgs. n. 81/2008 così come modificato dal decreto-legge 12 maggio 2012, n. 57 convertito dalla legge 12 luglio 2012, n. 10, redigere il documento di valutazione dei rischi – DVR.

Pertanto, a decorrere dal 31 maggio 2013 non sarà più possibile autocertificare l’avvenuta valutazione dei rischi, ma dovrà essere predisposto il Documento di Valutazione dei Rischi, previsto all’art 28 D.Lgs 81/2008. Il Documento di Valutazione dei Rischi è altresì necessario qualora l’azienda voglia istituire ed utilizzare rapporti di lavoro a tempo determinato e rapporti di lavoro intermittente (lavoro a chiamata).

Tale documento dovrà essere custodito in azienda ed esibito in caso di ispezione dell’organo di controllo.

Lo Studio è disponibile per qualsiasi domanda o chiarimento al numero 0836-574171

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.